Raccolto e preparazione

Piu’ foto?

Ok, provvedo al piu’ presto … ne ho scattate alcune intereressanti proprio oggi (ma devo ancora scaricarle).

Oggi ho completato un altro raccolto, ancora una decina di kg; il raccolto complessivo dell’anno (da meta’ maggio) e’ oltre 50 kg (su circa 150 piante produttive, escludendo gli ornamentali, che non raccolgo, e le piante tipo chiltepin che pur producendo centinaia di frutti contribuiscono in maniera minima al peso a causa dei frutti delle dimensioni di piccoli piselli).

Sono curioso di vedere quanti peperoncini riusciranno a produrre le piante ancora da qui a novembre … ?!

Forse non tutti sanno che i peperoncini fioriscono piu’ volte in un anno. Le piante sono in un certo senso “programmate” per una certa quantita’ di frutti (in funzione di dimensioni della pianta, disponibilita’ di nutrienti ecc); quando si colgono frutti maturi in quantita’ parte subito una nuova fioritura per ripristinare la quantita’ ottimale di frutti.

In questo momento gran parte delle piante sono rimaste praticamente senza frutti, ma piene di fiori; nel giro di 30-40 giorni dovrebbe essere pronto un nuovo picco di produzione (clima permettendo).

Intanto passo le serate a tagliare i frutti per l’essicazione.

In breve tempo la stanza in cui effettuo la preparazione e’ satura di “profumo” di capsaicina; un’esperienza “full immersion” ! Non contento ogni tanto assaggio qualcosa …

Poco fa ho solo appoggiato la lingua sulla placenta interna di un Bih Jolokia (Assam) appena tagliato, perfettamente maturo e con un aspetto decisamente terrificante; la piccantezza inizialmente minima e’ poi cresciuta lentamente fino a livelli assurdi … ancora adesso non mi sento piu’ la punta della lingua !

 

 

 

 

 

Raccolto e preparazioneultima modifica: 2007-08-30T00:50:00+00:00da nagalone
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in peperoncini piccanti. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Raccolto e preparazione

Lascia un commento